Ripalta Guerina, privatizzare il servizio idrico fa bene alle casse del Comune: pagata dalla Provincia mezza pista ciclabile


Non c’è nulla da ridire. I maliziosi non possono proprio permettersi di parlare male! La pista ciclabile non va sull’acqua pubblica né privata: era una pista da realizzare ed ecco il via libera. Si fa. Ripalta Guerina, il cui sindaco è Gian Pietro Denti, presidente dell’azienda speciale Ato della Provincia di Cremona, uomo imposto dal presidente Massimiliano Salini dall’alto della sua immensa autorità morale consacrata dai Memores Domini, Ripalta Guerina avrà la sua sacrosanta pista ciclabile che la collega con Ripalta Cremasca. Che cosa c’è di più bello che pedalare fra l’una e l’altra Ripalta? Lasciamo che i cittadini pedalino in pace anche nel Cremasco e ringrazino i loro scrupolosi sindaci!

Quanto alla società mista dell’acqua pubblico-privata ha ricevuto tutte le stroncature possibili e immaginabile, con l’educazione e la serietà che contraddistingue il comitato acqua pubblica del Cremona e l’opposizione di centrosinistra, che ha abbandonato l’aula del Comune di Cremona.

42.500 euro il contributo provinciale per la lieta pista ciclabile (l’atto si può aprire qui. Ripalta Guerina, Comune felice.

About these ads